Tag Archivio per: eredità persona non sposata

Pagine

Se chi muore lascia genitori, fratelli e sorelle, a che va l’eredità?

La metà dell’eredità va ai genitori e l’altra metà viene sudddivisa in parti uguali tra i fratelli e le sorelle

Se la persona che decede non è sposata e non ha figli e nell’asse ereditario sono presenti  sia i  genitori  che i  fratelli, in  assenza di testamento,  a loro  è  devoluta per legge l’intera eredità divista in  parti  uguali.

Tuttavia, poichè solo i genitori sono  eredi  legittimari  ed anno  diritto  ad una quota di  riserva pari  ad 1/3 che non può  essere intaccata per disposizione testamentaria, in  caso di testamento i fratelli potrebbero essere esclusi dall’eredità senza potere impugnare il testamento in assenza di valide ragione che siano  riscontrate da un  avvocato  specializzato in  diritto  successorio.   

Per prenotare un  appuntamento  e sottoporre la vostra questione potete contattare l’Avvocato Gianluca Sposato, patrocinante in  Cassazione ed esperto in diritto ereditario  e materia testamentaria

Se chi muore lascia i due genitori, a che va l’eredità?

L’eredità viene divisa in parti uguali tra i due genitori

Se una persona che non è sposata e non ha figli decede senza lasciare testamento lasciando in  vita i genitori a loro va l’intera eredità in parti  uguali,  a meno  che non  sia stato redatto un testamento.

Gli ascendenti, dunque i  genitori,   in  qualità  di  eredi  legittimi hanno una quota di riserva che non può essere intaccata neanche nell’ipotesi in  cui  vengano  estromessi  dall’eredità nel  testamento. La quota disponibile del  testatore in  questo  caso è di 2/3  del patrimonio ereditario, mentre la quota di riserva  degli ascendenti, ovvero  dei  genitori superstiti è pari  ad  1/3.

Per prenotare un  appuntamento  e sottoporre la vostra questione potete contattare l’Avvocato Gianluca Sposato, patrocinante in  Cassazione ed esperto in diritto ereditario  e materia testamentaria