Se chi muore lascia genitori, fratelli e sorelle, a che va l’eredità?

La metà dell’eredità va ai genitori e l’altra metà viene sudddivisa in parti uguali tra i fratelli e le sorelle

Se la persona che decede non è sposata e non ha figli e nell’asse ereditario sono presenti  sia i  genitori  che i  fratelli, in  assenza di testamento,  a loro  è  devoluta per legge l’intera eredità divista in  parti  uguali.

Tuttavia, poichè solo i genitori sono  eredi  legittimari  ed anno  diritto  ad una quota di  riserva pari  ad 1/3 che non può  essere intaccata per disposizione testamentaria, in  caso di testamento i fratelli potrebbero essere esclusi dall’eredità senza potere impugnare il testamento in assenza di valide ragione che siano  riscontrate da un  avvocato  specializzato in  diritto  successorio.   

Per prenotare un  appuntamento  e sottoporre la vostra questione potete contattare l’Avvocato Gianluca Sposato, patrocinante in  Cassazione ed esperto in diritto ereditario  e materia testamentaria

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa https://t.co/Cl1AOQMU23 via @Adism
Quando cominci a pensare perdi il tempo di agire
Insegui sempre i sogni, se non li realizzerai ti rimarrà comunque di avere sognato
Ti scongiuro non gettar via l’eroe che è in te. Mantieni sacra la tua più alta speranza
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione
Nessuno può tornare indietro e ricominciare da capo, ma chiunque può andare avanti e decidere il finale.
Tutto ciò che esiste è energia.Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenerla.Non c'è altra via
Tutto ciò che siamo è il risultato di ciò che abbiamo pensato
La fortuna si trova spesso nella via della ragione
Frantuma l'attimo in un milione di istanti e rendine ciascuno eterno