Blog

Pignoramento immobiliare, come impedire la vendita della casa all’asta?

Pignoramento immobiliare, come impedire la vendita della casa all’asta?

Pignoramento immobiliare, come impedire la vendita della casa all’asta?

Sono in aumento i pignoramenti di case che vengono messe in vendita all’asta giudiziaria a causa della crisi economica.

Spesso i costi della procedura esecutiva immobiliare superano addirittura l’ammontare del debito che non si è potuto pagare, a causa del complesso meccanismo delle aste giudiziarie e del numero di ausiliari di cui il giudice dell’esecuzione si avvale nella procedura esecutiva immobiliare.

Come evitare, allora, che dopo il pignoramento immobiliare la casa venga messa in vendita all’asta e contenere i costi della procedura esecutiva immobiliare?

Lo abbiamo chiesto all’Avvocato Gianluca Sposato, Presidente Emerito dell’Associazione Custodi Giudiziari e Delegati alle Vendite Immobiliari, esperto in diritto immobiliare e procedure esecutive immobiliari.

 

Presidente Sposato cosa deve fare una persona a cui viene notificato un pignoramento immobiliare?

L’errore più comune è gettarsi nello sconforto e non volere affrontare la situazione: ciò equivale a subire passivamente l’espropriazione immobiliare con un crescendo di spese e oneri da affrontare nelle varie fasi del giudizio, a cominciare da quelle per il custode giudiziario e per il perito estimatore dell’immobile, finendo poi con quelle per il  concessionario pubblicitario  e del professionista delegato  alla vendita immobiliare.

La prima cosa da fare è affidarsi subito ad un avvocato esperto in esecuzioni immobiliari per esaminare se il pignoramento immobiliare è stato eseguito correttamente e discutere insieme le varie possibilità previste dal codice di procedura civile, a cominciare dalla possibilità di chiedere la conversione del pignoramento immobiliare, o addirittura, in taluni casi, fare richiesta al  giudice dell’esecuzione per  essere nominato custode dell’immobile, non  essendo previsto  alcun limite normativo  affinché il  debitore esecutato possa svolgere gli  adempimenti  del  custode giudiziario, in  talune ipotesi.

 

Quando è possibile fare opposizione all’esecuzione immobiliare?

Bisogna, anzitutto, distinguere l’opposizione alla esecuzione disciplinata dall’articolo 615 del  codice di procedura civile,  con  cui  si  contesta il  diritto  del  creditore perché, per esempio, il  titolo  esecutivo  è inficiato da fattispecie espressamente previste dall’art. 474 dello stesso codice di rito, ovvero l’immobile risulta gravato da un fondo patrimoniale o da un  trust, o ancora il  credito è illegittimo per tasso usuraio; dalla opposizione agli  atti  esecutivi,  volta a contestare singoli atti della procedura esecutiva immobiliare.

 

A chi rivolgersi quando è stato notificato un pignoramento immobiliare?

Un errore comune che commette chi subisce una espropriazione immobiliare è quello di rivolgersi a società di consulenza del credito, oppure ad un avvocato senza esperienza documentata nel campo dei diritti reali e delle procedure espropriative immobiliari, che difficilmente, dati i tecnicismi e la difficoltà della materia esecutiva, riuscirà ad impedire la vendita per asta dell’immobile pignorato.

 

Quanto costa farsi assistere da un avvocato esperto in esecuzioni immobiliari?

Il DM n. 55 del 2014, che disciplina le Tariffe Forensi, ed è un parametro di facile consultazione per il cliente che, affidandosi in buone mani, trarrà solo vantaggio dall’onorario corrisposto per farsi assistere da un bravo avvocato nel  contenzioso immobiliare.

Un consiglio spassionato che mi sento di dare a chiunque si trovi in una situazione di difficoltà economica e abbia ricevuto la notifica di un pignoramento immobiliare è quello di riporre fiducia in un professionista con molti anni di esperienza, il cui curriculum sia di  facile consultazione, concordando il preventivo di  spesa in  modo da potere rispettare gli impegni per i  singoli  adempimenti.

Nella mia lunga carriera di avvocato e relatore congressuale esperto in contenzioso immobiliare e pignoramenti immobiliari ho risolto molti casi difficili ed evitato la vendita per asta giudiziaria della casa di tanti miei clienti, che ancora mi sono grati e riconoscenti per questo.

In un settore così delicato, dove si rischia di perdere la casa all’asta, non è mai una buona idea rivolgersi ad un avvocato senza esperienza ed approfondita conoscenza della materia.

 

Se avete subìto un pignoramento immobiliare, o la vostra casa sta per essere venduta all’asta L’Avvocato Gianluca Sposato, Presidente Fondatore dell’Associazione Custodi e Delegati alle Vendite Immobiliari è disponibile ad accettare un incarico per assistervi nella procedura esecutiva immobiliare a Roma ed in tutta Italia ai fini di evitare la vendita all’asta dell’immobile pignorato.

Per appuntamenti e conferimento di incarico chiamare 06.3217639. Non si presta consulenza telefonica gratuita.

Risarcito con 395 mila euro senza fare causa https://t.co/Cl1AOQMU23 via @Adism
Quando cominci a pensare perdi il tempo di agire
Insegui sempre i sogni, se non li realizzerai ti rimarrà comunque di avere sognato
Ti scongiuro non gettar via l’eroe che è in te. Mantieni sacra la tua più alta speranza
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione
Nessuno può tornare indietro e ricominciare da capo, ma chiunque può andare avanti e decidere il finale.
Tutto ciò che esiste è energia.Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenerla.Non c'è altra via
Tutto ciò che siamo è il risultato di ciò che abbiamo pensato
La fortuna si trova spesso nella via della ragione
Frantuma l'attimo in un milione di istanti e rendine ciascuno eterno